GLI HF FAX (L'articolo completo delle illustrazioni sarà presente nel numero 4 di Freewaves Magazine - Agosto 2008)

Le trasmissioni di tipo FAX si trovano un po’ ovunque nella bande utility e soprattutto nella banda dei 70-80 metri dove è possibile, in certi orari del giorno, ricevere cartine meteorologiche, isobare, pagine di giornali, rapporti meteo e quant’altro. La trasmissione avviene in USB e in bianco e nero. A dire il vero esistono anche HF FAX a colori ma sono più rari da trovare e comunque sia per la trasmissione di immagini a colori esistono sistemi molto più avanzati e sicuri. Sintonizzandoci su una stazione HF FAX  quindi potremo ascoltare una serie di impulsi lenti che corrispondono alle linee di scansione del fax trasmesse dalla stazione. I due picchi portanti rappresentano il bianco e il nero e se correttamente centrati permettono la decodifica delle immagini. Durante i vostri primi test potrà capitare che l’immagine risulti invertita (al negativo) se per sbaglio invertite la rilevazione dei picchi, oppure “storta” e in questo caso è necessario agire sullo “slant” nell’apposito programma , che provvederà a rimettere in linea l’immagine. Solitamente ai bordi dell’immagine trasmessa ci sono delle linee orizzontali che vi permettono di centrare l’immagine e sincronizzarla. A proposito di sincronizzazione , solitamente all’inizio del fax viene trasmesso un tono che il programma rileva come picco di sincronizzazione permettendo la ricezione ottimale dell’immagine. Trattandosi comunque di HF, le immagini potrebbero presentare disturbi causati dal QRM o da scariche elettrostatiche, disturbi che verranno tradotti in linee più chiare o più scure sul fax. Solitamente i programmi per la ricezione includono la funzione Black and White, uno squelch che pulisce l’immagine lasciando solo le linee principali ed eliminando le vie di mezzo e i grigi, normalmente non voluti. Il metodo più semplice per ricevere il tutto è come al solito il computer di casa utilizzando l’ingresso mic della scheda audio che in questo caso dovrà essere collegato all’uscita del vostro ricevitore. Innanzi tutto il ricevitore in questione deve permettere la ricezione delle bande utility, normalmente posizionate tra le varie bande broadcast e in banda tropicale quindi un ricevitore a sintonia continua senza “buchi”. Deve disporre di VFO in grado di sintonizzare correttamente le emissioni in SSB e una buona antenna per ricevere il tutto. Serve poi un software specifico, ce ne sono parecchi gratuiti ma io mi permetto di consigliarvi MULTIPSK che nonostante sia a pagamento, implementa nella versione gratuita un po’ tutto il necessario.
Dovreste avere il MULTIPSK installato sul vostro computer già dalle scorse volte e quindi apritelo e posizionatevi cliccando sul bottone HF FAX. Alcune frequenze utili sono queste:
HF Fax (commercial)  USB, 120 lpm,
Hambourg Meteo on 3855, 7880, 13882.5 Khz
Bracknell Meteo on 2618.5, 3289.5, 4610, 4782, 8040, 9203, 11086.5, 14436, 14582.5 Khz
RN London on 2374, 4307, 6446, 8331.5, 12844.5, 16912 KHz
Se avrete il programma il modalità SPECTRUM vedrete due picchi portanti (a patto che ci sia segnale) , in modalità WATERFALL invece vedrete due linee rosse o arancio a seconda della potenza del segnale ricevuto. Cliccate su quella di destra e vedrete che nella finestra  sotto il pannello di comandi comincerà a comporsi un immagine. Se risultasse al negativo selezionate RECEPTION REVERSE e in caso di forte QRM, selezionate B/W sempre nel pannello di comando del MULTIPSK.
Purtroppo nel momento in cui sto scrivendo questa guida non riesco a ricevere nessun HFFAX, comunque sia vi inserisco qui a fianco un immagine dalla schermata del MULTIPSK in modalità HFFAX e subito dopo un FAX ricevuto via radio precedentemente.
Articolo completo disponibile sul sito dal 29 Agosto 2008

Pagina 1 2 3 4

4