RTTY o Radio Tele Type

Capita spesso mentre si cerca di sintonizzare una stazione in onde corte con il nostro ricevitore, di sintonizzare rumori di vario genere, alcuni simili a ticchettii , altri a strumenti musicali “impazziti”. In realtà ci siamo sintonizzati su una stazione che utilizza un sistema di trasmissione digitale. Non sto parlando in questo caso di DRM in quanto questi modi sono molto meno recenti del nuovo standard per la trasmissione audio e soprattutto per la maggior parte dei casi , permettono la trasmissione solo dicaratteri o di immagini.
Uno dei più frequentemente utilizzati e di cui parleremo in questo numero di Digitalia Magazine è senza alcun dubbio l’RTTY Per la definizione mi avvalgo di Wikipedia che in questo caso sarà più chiara del sottoscritto.
La Radio Tele TYpe, o telescrivente via radio, consiste nel trasmettere due portanti ravvicinate, una delle quali codifica lo 0 el'altra l'1 binario (FSK cioè Frequency Shift Keying). La velocità usata dai radioamatori è molto bassa (circa 45 bit al secondo),perché il segnale deve propagarsi in condizioni di estrema variabilità. Il codice usato è di solito il Baudot, a 5 bit.
Sintonizzandoci su una stazione Telescrivente quindi potremo ascoltare una serie di impulsi molto veloci simili al codice Morse e che in realtà sono lettere trasmesse dalla stazione, proprio come il morse ma più veloci e con accorgimenti da ridurne gli errori di ricezione. Ma come fare a ricevere questi “testi” trasmessi via etere? Il metodo più semplice è con il computer di casa utilizzando l’ingresso mic della scheda audio che in questo caso dovrà essere collegato all’uscita del vostro ricevitore. Innanzi tutto il ricevitore in questione deve permettere la ricezione delle bande utility, normalmente posizionate tra le varie bande broadcast e in banda tropicale quindi un ricevitore a sintonia continua senza “buchi”. Deve disporre di VFO in grado di sintonizzare correttamente le emissioni in SSB ( Vi ricordo che per convenzione sopra i 10 Mhz si usa l’USB e sotto l’ LSB) e una buona antenna per ricevere il tutto. Serve poi un software specifico, ce ne sono parecchi gratuiti ma io mi permetto di consigliarvi MULTIPSK che nonostante sia a pagamento, implementa nella versione gratuita un po’ tutto il necessario per cominciare a ricevere l’RTTY e tutto quello che vi dirò nei prossimi numeri come gli HF FAX (veri e propri FAX via radio con previsioni meteo) o la SSTV (immagini trasmesse riga per riga da radioamatori). Per semplificarvi la vita vi consiglio di sintonizzare come prima stazione la DDK molto potente specialmente la sera. La frequenza è di 4583 Khz LSB e trasmette bollettini meteo in formato testo o SYNOP. Il SYNOP non è decifrabile a occhio, occorre premere sul programma MULTIPSK il tasto apposito per avere la cartina dell’Europa con le informazioni trasmesse da ogni stazione meteo opportunamente decifrate. Come fare a capire se la
DDK sta trasmettendo in SYNOP? Niente di più semplice, non capirete nulla di ciò che viene scritto ma leggerete solo una serie di righe con sigle e numeri. Se invece trasmette in formato testo leggerete località , temperature e condizioni meteo di tutto il mondo.
Cominciamo con lo scaricare il MULTIPSK, il sito lo trovate facilmente con google. Una volta installato il programma fate doppio click e poi premete il tasto RX/TX screen.
In questo modo sarete nell’interfaccia di ricezione, il programma può anche trasmettere in vari modi, ma per ora limitatevi ad ascoltare. Se la stazione sintonizzata sarà sufficientemente forte premete su 50+ SYNOP poi sul box RECEPTION mettete NORMAL e cliccate su MODE, nella finestra che si aprirà scegliete 450 HZ come larghezza di banda, chiudetela e cliccate sul picco a destra, come vedete nell'immagine qui sopra ,sono in modalità SPECTRUM. Cliccate l'immagine per ingrandirla!
Noterete che nel momento in cui ho “fotografato” il programma la DDK trasmetteva del testo.Nel caso la trasmissione sia in SYNOP , cliccate SYNOP + SHIP e aspettate qualche minuto per la decodifica dei dati. L’identificativo trasmesso al termine di ogni ciclo di messaggi, da parte della stazione è il seguente:

RYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRY
CQ CQ CQ DE DDK2 DDH7 DDK9
FREQUENCIES 4583 KHZ 7646 KHZ 10100.8 KHZ
RYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRYRY


Nel caso proviate a sintonizzare altre stazioni in RTTY e in modalità Waterfall vediate che non riuscite a far coincidere i vostri marcatori con i due picchi di trasmissione, potete allargare o stringere ulteriormente i marcatori cambiando la larghezza di banda con il tasto MODE. Per trovare ulteriori frequenze l’autore del programma vi mette a disposizione una piccola lista accessibile cliccando sul tasto FREQUENCIES.
Articolo tratto dal numero 3 di Digitalia Magazine.


   


RADIOFARI
Qualche giorno fa mi sono imbattuto in un segnale molto forte in onde lunghe, sui 345 Khz. Incuriosito dal segnale ripetitivo a 9+20 in morse, ho fatto una breve ricerca su internet scoprendo con mia meraviglia di avere un radiofaro a pochi chilometri da casa! Il Radiofaro in questione è quello di Trezzo sull' Adda, cittadina in provincia di Milano ma fisicamente confinante con quella di Bergamo. Identificativo TZO . Incuriosito ho fatto uno scan della banda in LSB e ne ho trovati altri come ORIO AL SERIO sui 376.5 Khz Id .ORI , MILANO LINATE sui 386 Khz Id. LIN , MALPENSA sui 364 Khz Id MAL , PIACENZA sui 440 Khz Id. PIA , CODOGNO sui 400.5 Khz Id COD , SARONNO sui 330 Khz Id SRN e una debolissima VILLAFRANCA sui 257 Khz Id. VIL. Ricezioni che son tutto fuor che DX visto che mi trovo tra Bergamo e Milano, anche se in realtà la mia antenna non è fatta per queste bande di ascolto e difatti, tolto Trezzo e Orio al Serio , i restanti fari erano immersi nel QRM anche se decifrabili perfettamente in LSB. Prossima missione, localizzare e fotografare il TZO! A presto!


FREE GUIDE
Disponibili nella sezione SOFTWARE selezionabile dal menù in alto in questa pagina, le nostre guide semplici semplici che vi spiegano senza troppi "paroloni" le tecnologie utilizzate nel mondo della radio e della televisione. Date un occhiata, una buona fonte per chi si èavvicinato al mondo della radio da poco e non solo!

FREEWAVE Primo concorso!
Freewave Europe organizza il primo concorso dedicato al mondo della radio per festeggiare il primo anno sul Web. Vai nella sezione PROGETTI nel menù in alto a questa pagina e scopri i premi in palio e il regolamento per partecipare.


 

Pagina 1 2 3 4

2